FAQ

Il mio consumo della soluzione detergente è notevole, è normale?

Il consumo medio della vasca è 5-12 litri al mese, in base al suo utilizzo. Questo consumo può essere più rilevante se i pezzi puliti presentano numerose ritenzioni. È altresì possibile verificare:

  1. Che non vi siano perdite della vasca e che la temperatura del bagno sia proprio di 37/38 ° C.
  2. Che la pompa sia scollegata dopo l’uso della vasca.
  3. Che la soluzione detergente non sia utilizzata all’esterno della vasca.
  4. Che la piastra in acciaio inox sia ben riposizionata dopo aver eseguito un lavaggio in ammollo (limita le perdite causate dall’evaporazione).

Perché la soluzione detergente cambia odore o colore?

La soluzione detergente si scurisce fin dal primo utilizzo. A differenza di un solvente, questa non influisce sull’efficienza della sgrassatura; la soluzione detergente assume semplicemente il colore degli oli e degli idrocarburi. Se osservate un notevole cambiamento nell’odore, questo può essere dovuto alla scarsa ossigenazione. Controllare quindi il corretto funzionamento della pompa ad aria.
È altresì possibile favorire l’ossigenazione facendo circolare il fluido per 30 minuti mediante aspersione. È inoltre possibile aggiungere una pastiglia.

Cosa devo fare se peggiora la qualità di lavaggio?

  1. Controllare la temperatura (indicazione sullo schermo).
  2. A differenza di un solvente, la vasca biologica continua a sgrassare anche se la soluzione detergente è notevolmente più scura (a condizione che siano state aggiunte le pastiglie di microrganismi). Tuttavia, se si osserva un peggioramento significativo della qualità di sgrassatura, è possibile aggiungere una pastiglia e far scorrere la soluzione detergente per 30 minuti.

Quando è opportuno svuotare la vasca?

In teoria, mai. Infatti, lo sporco organico è biodegradato, quindi non si accumula, come avviene nel caso di una sgrassatura utilizzando solventi o detersivi classici. Ecco perché sono interessanti la nostra vasca e il nostro processo di lavorazione. Si consiglia una pulizia annuale per interventi di manutenzione importanti e ogni 18 mesi per gli interventi meno intensivi. Pulire la vasca consente di eliminare il fango che si forma con il tempo sul fondo del serbatoio, alterando in tal modo il riscaldamento e la circolazione del fluido. Questo fango deriva dalle particelle solide contenute nello sporco, precedentemente pulito. In pratica, se la qualità del lavaggio diminuisce bruscamente, procedere ad un cambio completo del bagno.

Domande?